Home / News / Il nuovo libro del Magistrato Piergiorgio Morosini

Il nuovo libro del Magistrato Piergiorgio Morosini

Il nuovo libro di Piergiorgio Morosini

Domenica 18 dicembre alle ore 17:00 presso la sala conferenze del Centro Culturale Polivalente di Cattolica, il magistrato cattolichino Piergiorgio Morosini presenterà in anteprima nazionale il suo ultimo libro: “Attentato alla Giustizia – Magistrati, mafie e impunità” (Rubbettino Editore). Organizza l’Associazione Arcobaleno di Cattolica. Sicuramente sarà un successo come quello del suo primo libro “Il Gotha di Cosa nostra”, presentato i numerose città italiane. E’ proprio un bel regalo natalizio per Cattolica, la sua città natale. Morosini Gip (Giudice per le indagini preliminari) alla Procura di Palermo da 18 anni è oggi uno dei magistrati antimafia più importanti e impegnati. Tra le sue mani sono passati e stanno passando le inchieste più scottanti. Sono quelle che hanno scoperchiato tanti intrecci mafia-affari e il vischioso connubio delle complicità dei colletti bianchi di professionisti e imprenditori, fino alle infiltrazioni nelle istituzioni e nella politica. Un ampio capitolo del libro è dedicato alle infiltrazioni e penetrazione delle mafie al Centro-Nord e sul nostro territorio.
Relatori: Piergiorgio Morosini (Gip Procura di Palermo), Alessandro Bondi (docente Diritto penale Università di Urbino), Gabriele Paci (giornalista La Voce Multimedia).

In anteprima il video della presentazione

About T.C. Informatica

Check Also

Granfondo degli Squali 2016

Granfondo degli squali 2016

A grande richiesta, il 15 maggio 2016, viene nuovamente proposta la Granfondo degli Squali, 2a edizione.

4 comments

  1. Purtroppo non ho potuto partecipare , con rammarico. Sono però riconoscente a Piergiorgio del prezioso lavoro che svolge e reputo il suo impegno , come pochi altri , tanto importante quanto delicato e pericoloso !

  2. Piergiorgio Morosini ha detto delle cose, purtroppo, molto inquietanti sulla penetrazione di mafia e camorra sul nostro territorio. E’ un messaggio da raccogliere con attenzione da parte delle istituzioni e da tutta la società civile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *