Eventi in Evidenza
Spiaggia in Toscana

Isola d’Elba: vacanze tra mare ed entroterra

Quando si pensa di visitare l’Isola d’Elba tutti pensano subito di trascorrere le proprie vacanze in riva al mare, in spiaggia o comunque alla ricerca di sole e sport acquatici. In realtà la bellissima isola dell’Arcipelago Toscano ha tantissimo da offrire dal punto di vista storico, culturale ma anche naturalistico. Dopo averti svelato quali siano le migliori zone dell’Isola d’Elba dove trascorrere una vacanza vogliamo raccontarti alcune delle zone più belle lontane dal mare da visitare per chi desidera alternare le giornate di spiaggia a qualcosa di diverso.

Isola d’Elba: le spiagge più belle

A svelarci quali sono le spiagge più belle dell’Isola e cosa fare in questa località ci pensa Orizzonti Tour Operator che con il suo sito orizzonti.to si affianca a tantissime famiglie e viaggiatori che desiderano organizzare una vacanza da sogno. Secondo questo portale, tra le spiagge più belle dell’Elba troviamo quella di Sansone a Portoferraio: qui lo spazio è poco ma si tratta di una località “segreta”. Per raggiungerla è necessario attraversare un sentiero che parte dalla spiaggia della Sorgente dove molti già si fermano. Qui puoi non solo fare un tuffo in un mare particolarmente pulito ma anche vedere la realtà autentica della Macchia Mediterranea.

Seconda spiaggia meravigliosa è quella di Fetovaia, s i trova a Campo nell’Elba ed è una baia protetta. La sua particolarità? È lunga solamente 200 metri. Tra le spiagge più conosciute dell’isola troviamo invece Marina di Campo, si trova a 5 km dall’omonima località e qui vengono soprattutto famiglie con bambini. Vi segnaliamo poi una spiaggia molto particolare raggiungibile con difficoltà: si chiama Cala dei Frati e deve il suo nome proprio alla discesa dei frati che vivevano nel convento ora dismesso. Ci si arriva solamente in barca oppure da spiaggia delle Ghiaie procedendo a piedi in acqua.

Isola d’Elba lontana dal mare: cosa vedere

Per quanto riguarda l’Isola d’Elba non di mare iniziamo dalla storia con la visita alle Fortezze Medicee. Iniziando la propria visita a Portoferraio si resta colpiti inevitabilmente dalle mura; questi Bastioni Medicei sono conosciuti per essere punti di difesa dagli attacchi turchi e sono stati costruiti per il volere del Granduca di Toscana Cosimo I. Forte Falcone, insieme a Forte Stella e Torre della Linguella sono le tre colonne portanti del sistema difensivo della città. Oggi sono visitabili e sono sicuramente tappe importanti per chi desidera scoprire l’Elba lontana dal mare.

Ma questa splendida località è anche conosciuta per il suo legame con Napoleone. Proprio qui, infatti, l’importante uomo che ha fatto la storia si è trovato a trascorrere gli ultimi anni di vita in esilio. Tra i luoghi da visitare per ricordarlo c’è Villa dei Mulini, dal momento dello sbarco nel 1814 Napoleone ha fatto di tutto per rendere l’isola più competitiva e moderna. Villa dei Mulini è la vera residenza di Napoleone e fa parte delle fortezze Medicee citate precedentemente. La seconda tappa che ti consiglio è quella di Villa San Martino, qui Napoleone trascorreva le estati e il tempo libero. Attualmente è stata trasformata in museo napoleonico dove è possibile riscontrare tesori speciali come la prima bandiera dell’Isola d’Elba. Terza tappa del tour alla scoperta di Napoleone è l’Isola Paolina: si tratta di una piccola isoletta ribattezzata con il nome della sorella di Bonaparte. Un’ultima tappa che voglio segnalarti è quella della Miniera di Calamita: è un’attività apprezzata sia dai grandi che dai più piccoli che possono scoprire qui le miniere di Capoliveri in cui venivano recuperati magnetite e altri minerali. Il paesaggio è suggestivo così come lo è la vista del mare da qui.

Isola d’Elba in barca: qualche attività extra

Un ottimo modo per visitare l’Isola d’Elba è noleggiare una barca: a motore o a vela non importa, purché ti permetta di scoprire le bellezze dell’Arcipelago Toscano in libertà. Niente paura se non hai la patente nautica: ci sono molti mezzi utilizzabili anche senza, lasciati guidare da un operatore del settore che ti possa suggerire una imbarcazione facile da gestire. L’Elba è per grandezza la terza isola d’Italia dopo Sicilia e Sardegna ma è sicuramente la più grande della Toscana. Con una settantina di spiagge e approdi facili come quello di Fetovaia, Marina di Campo e Lacona diventa una meta delle vacanze in barca per moltissimi. Facendo parte di un angolo del Mediterraneo con zone protette è importante sapere dove poter ormeggiare: Portoferraio è la località principale conosciuta per i numerosi castelli e fortezze ma anche per la vivace vita notturna, non troppo lontano si trova Marina di Portoferraio dove puoi sostare e sbarcare. Anche Rio Marina, Porto Azzurro e Marciana Marina offrono la possibilità di soffermarsi. In caso tu abbia intenzione di fermarti una settimana in vacanza all’Elba devi sapere che non troppo lontane sono le isole del Giglio e la Capraia che puoi raggiungere comodamente in barca scoprendone le bellezze.

Potrebbe Interessarti Anche...

Elba island in Italy

Quale zona dell’Isola d’Elba scegliere per le vacanze

In Italia abbiamo la fortuna di avere delle meraviglie naturalistiche, paesaggi selvaggi e autentici che …