Eventi in Evidenza

Teatro della Regina Stagione teatrale 2009/2010

Teatro della Regina – Stagione 2009/2010 | Alla quattordicesima stagione, curata come sempre da ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione, il Teatro della Regina inaugura per il 2009-2010 -il 16 novembre- con una tra le più popolari opere di puro vaudeville, La presidentessa, diretta da Massimo Castri.  Ci sarà spazio per la prosa, il teatro comico, la danza, le novità e molto altro ancora nel teatro diretto da Simonetta Salvetti. Dallo Shakespeare interpretato dal volto noto di Alessandro Preziosi al Molière di Carlo Cecchi, con Licia Maglietta, dal testo-cult di Yasmina Reza con un poker di attori straordinari (Bonaiuto, Boni, Cescon, Orlando) al Semiankyki con i mimi, ballerini, clown dei Licedei, cui si aggiunge l’Edipo Re di Calenda-Branciaroli. Come sempre nel cartellone cattolichino grande attenzione alla danza, con Evolution di Anthony Heinl (ex Momix), Coppelia del Balletto di Mosca La Classique, il Casanova di Eugenio Scigliano e- nel marzo prossimo- Antonio, un omaggio ad Antonio Ruiz Soler tributato dalla Compagnia Antonio Marquez al leggendario ballerino spagnolo scomparso nel ’96.  Non solo: l’opera e l’operetta, cui il pubblico della Regina è particolarmente affezionato, si declineranno nella prossima stagione in varie proposte, con La Boheme, L’elisir d’amore, la Carmen (tutte con Simona Baldolini) e My fair lady, con la compagnia Corrado Abbati.  Per il teatro comico, ‘gioca in casa’ l’ormai celebre Giuseppe Giacobazzi, con le sue esilaranti cronache romagnole (Una vita da pavura), mentre è particolarissimo l’appuntamento del gennaio 2010 con Francesco Guccini, che traduce per gli spettatori in lingua pavanese Mostellaria di Plauto.  Non mancherà, nel febbraio 2010, la seguita rassegna di teatro dialettale. 

PROSA
Lunedì 16 – Martedì 17 novembre 2009
LA PRESIDENTESSA
di Maurice Hennequin e Pierre Veber
regia Massimo Castri
con Marco Brinzi, Giorgia Coco, Francesca Debri, Michele Di Giacomo, Federica Fabiani, Alessandro Federico, Vincenzo Giordano, Diana Hobel, Alessandro Lussiana, Davide Lorenzo Palla, Antonio Giuseppe Peligra
Emilia Romagna Teatro Fondazione, Teatro Stabile dell’Umbria

Massimo Castri sceglie per il suo nuovo lavoro il vaudeville con La presidentessa, commedia brillante che ricalca esattamente quelli che sono i canoni del genere: ritmo scenico e esattezza dell’esecuzione interpretativa, perfetti per amplificare e valorizzare le capacità comiche e il carattere di ogni singolo personaggio in scena.

Martedì 1 – Mercoledì 2 dicembre 2009
AMLETO
di William Shakespeare
regia Armando Pugliese
con Alessandro Preziosi, Carla Cassola, Ugo Maria Morosi, Silvia Siravo
khora.teatro

Mettere in scena Amleto è un tentativo di raccontare con parole potenti come sono quelle di Shakespeare qualcosa che ci riguarda e che riguarda il tempo che stiamo vivendo. Forza e debolezza, impulsività e calcolo, sensibilità e riflessione: tutto é estremo in lui, che con il suo idealismo si pone sulla scena a testimoniare, assieme a un dramma personale, i conflitti e le aspirazioni di ogni giovane contemporaneo che abbia una concezione dell’esistenza e intanto debba sperimentarne la corruttibilità.

Martedì 19 – Mercoledì 20 gennaio 2010
TARTUFO
di Molière
regia Carlo Cecchi
con Carlo Cecchi, Licia Maglietta, Angela Ippolito, Elia Shilton, Antonio Truppo
Teatro Stabile delle Marche, Teatro Stabile di Napoli

Violenta e tagliente satira contro l’ipocrisia, Tartufo, scritta da Molière nel 1664, è oggi una delle commedie più importanti e rappresentate del grande drammaturgo francese. Un testo di straordinaria attualità, nel quale si rispecchiato tutta l’ipocrisia, il falso moralismo, la doppiezza di un uomo di umili origini che, non avendo alcun particolare talento per emergere, cerca di affermarsi socialmente e, per fare questo, cerca prima l’appoggio del Cielo, poi quello dello Stato.

Martedì 16 – Mercoledì 17 febbraio 2010
IL DIO DELLA CARNEFICINA
di Yasmina Reza
regia Roberto Andò
con Anna Bonaiuto, Alessio Boni, Michela Cescon, Silvio Orlando
Nuovo Teatro s.r.l.

È sempre sorprendente riconoscere in un testo per il teatro scritto oggi la “musica” del proprio tempo.
Nel Dio della carneficina di Yasmina Reza c’è una specie di furibondo humour sarcastico, ma anche l’abilità cesellatrice di un dialogo in bilico tra commedia e tragedia, ricreato ascoltando il potere micidiale e terribile della parola media, delle sue vaste e sublimi galassie. Un piccolo trattato morale di teoria della cultura, che sembra voler dimostrare quanto le buone intenzioni non bastino a salvarci.

Lunedì 29 – Mercoledì 30 marzo 2010
SEMIANYKI
regia Boris Petrushansky
con Alexander Gusarov, Olga Eliseeva, Marina Makhaeva, Yulia Sergeeva, Kasyan Ryvkin, Elena Sadkova
Just in Time Management s.r.l.

“Semianyki” vuol dire “famiglia” in russo, ma questa famiglia non ha, per la verità, niente di ordinario. E’ composta dai 6 artisti del leggendario gruppo di San Pietroburgo, i Licedei, primo teatro russo di clown e mimi fondato da Slava Polunin. Ballerini, acrobati, musicisti e giocolieri invitano il pubblico a scoprire, nella sua versione più esilarante e corrosiva, la vita quotidiana a tratti rude di una famiglia russa nel tentativo di venire a capo delle rispettive assurde esistenze.

Giovedì 8 – Venerdì 9 aprile 2010
EDIPO RE
di Sofocle
regia Antonio Calenda
con Franco Branciaroli
Teatro de Gli Incamminati, Teatro Stabile del Friuli-Venezia Giulia

L’Edipo di Sofocle è considerato uno dei testi fondamentali di tutta la cultura occidentale, i cui significati non cessano di riverberare, con sempre nuovi echi nel nostro presente.
In un mondo smarrito, minaccioso, delle cui ombre sentiamo costantemente l’incombere, è emblematico rielaborare il percorso dal buio verso la chiarezza che Edipo compie nella tragedia sofoclea: un percorso nella coscienza che allo stesso tempo è individuale e collettivo, di grande profondità.

DANZA

Venerdì 15 gennaio 2010
EVOLUTION
dance theatre
di Anthony Heinl
eVo Dance Theater Illusion in collaborazione con Aterdanza

È uno spettacolo di grande impatto visivo e suggestivo quello che il coreografo americano Anthony Heinl, ex danzatore MOMIX, vuole proporre al pubblico italiano. La grande forza di questo “show” sta nella contaminazione di varie forme d’arte: non solo danza, teatro fisico e acrobatica, ma anche video art e utilizzo creativo di sorprendenti effetti tecnici e scenici.

Mercoledì 3 febbraio 2010
COPPELIA
di Arthur Saint-Léon
con Balletto di Mosca La Classique
Arteatro s.r.l.

Coppelia, la ragazza dagli occhi di smalto, è il risultato di un lavoro di collaborazione: la coreografia è di Arthur Saint-Léon, mentre la musica è di Léo Delibes.
La storia tipicamente romantica esprime il conflitto fra idealismo e realismo ed è tratta dal racconto di E.T.A. Hoffmann “Der Sandmann”: il protagonista Franz è tentato di scegliere la donna perfetta, la bambola Coppelia, anzichè la donna naturale, Swanilda.

Giovedì 25 febbraio 2010
CASANOVA
coreografie di Eugenio Scigliano
Fondazione Nazionale della Danza/Aterballetto in collaborazione con Aterdanza

Circondato da una scenografia essenziale dominata da un grande specchio, su musiche settecentesche accuratamente selezionate per rimandare ai ritmi del periodo e valorizzare l’intricato scambio tra alto e basso tipico di quella cultura, il Casanova di Scigliano diventa emblema di una leggerezza del vivere al bordo del precipizio, tratteggiato attraverso episodi cardine tratti dalla vita del seduttore veneziano e trasformati dall’interpretazione coreografica.

Sabato 6 marzo 2010
ANTONIO
Un omaggio ad Antonio Ruiz Soler
Compañía Antonio Marquez
Just in Time Management s.r.l.

Considerato tra i migliori artisti della recente generazione del cosiddetto baile español, Antonio Marquez fonda nel 1995 una propria compagnia, composta da ben diciotto elementi tra danzatori e musicisti, con l’intento di recuperare, potenziare ed approfondire le autentiche radici del “Baile Español”.
Questa nuova produzione di Antonio Marquez è un atto d’amore nei confronti di una figura leggendaria per la danza spagnola come Antonio Ruiz Soler, scomparso nel 1996 e noto in tutto il mondo come “Antonio el bailarin”.

TEATRO COMICO E DIALETTALE

Venerdì 29 gennaio 2010
UNA VITA DA PAVURA
di e con Giuseppe Giacobazzi
Ridens

Nei suoi spettacoli Giacobazzi racconta vicende di vita quotidiana con la sua mimica e il suo umorismo irripetibili analizzando gli stereotipi del romagnolo e del suo rapporto con le donne: poterne fare a meno è assolutamente inconcepibile. Per conquistare la donna devi sempre dire di essere un imprenditore, usare paroloni globalizzati, essere pronto a pagare aperitivi e cene. Perché il romagnolo non pensa: fa e basta.

Sabato 16 gennaio 2010
MOSTELLARIA di Plauto
(Gli Spiriti)
tradotta in lingua pavanese e presentata da Francesco Guccini
regia Marco Brogiotti
interpretata dal “Gruppo Dilettanti Pavanesi”

Sabato 6 febbraio 2010
L’ARDOT DAL LINGUAZI
(Il ritrovo delle malelingue)
Compagnia Dialettale “E teatre Rimnes” – Rimini
due atti comici di Guido Lucchini
regia di Guido Lucchini

Sabato 20 febbraio 2010
CHI LA SONA, CHI LA CANTA, CHI L’ARCONTA
Compagnia Teatrale “Il Faro” – Pesaro
due atti di Franca Mercantini
Regia di Francesca Gauzzi

OPERA E OPERETTA

Sabato 19 dicembre 2009
LA BOHÈME
Coproduzione con il teatro Borgatti di cento (FE) e con “Fantasia in Re” (RE)
Opera lirica in quattro quadri, su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giocosa
Musica di Giacomo Puccini
con Simona Baldolini, Cristiano Olivieri, Ana Rosa Orozoco, Omar Camata
Orchestra Sinfonica “G. ROSSINI” Pesaro
Direttore e Concertatore – M° Massimo Alessio Taddia
Coro Lirico della Regina – direttore M° Gilberto del Chierico
Regia – M° Massimo Pezzuti
Scenografie – Arteinscena – Reggio Emilia
Disegno scenico e Costumi – Artemio Cabassi

Sabato 23 gennaio 2010
L’ELISIR D’AMORE
Melodramma giocoso in due atti, su libretto di Felice Romani
musica di Gaetano Donizetti
con Simona Baldolini, Filippo Pina Castiglioni, Omar Camata, Luca Gallo, Cristina Lanci
Orchestra sinfonica “CANTIERI D’ARTE” – Reggio Emilia
M° concertatore e direttore Stefano Giaroli
Coro Lirico dell’Opera di Parma
Regia e disegno luci – Pierluigi Cassano
Scenografie – Arteinscena – Reggio Emilia
Disegno scenico e Costumi – Artemio Cabassi

Sabato 27 febbraio 2010
CARMEN
Opera lirica in quattro atti, su libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy
Musica di Georges Bizet
con Simona Baldolini, Enrique Ferrer
Coro Lirico “V. Bellini” – Rimini
Orchestra Sinfonica “G. Rossini” – Pesaro
M° concertatore e direttore – Tulio Gagliardo
Regia – Massimo Pezzuti

Martedì 16 marzo 2010
MY FAIR LADY
testi e liriche di Alan Jay Lerner
musiche di Frederick Loewe
con Compagnia Corrado Abbati
Inscena s.r.l.

My Fair Lady è un musical del 1956 di Alan Jay Lerner, autore del libretto su musiche di Frederic Loewe, tratto dall’opera Pigmalione di George Bernard Shaw. Frederick Loewe il più “operettistico” dei compositori di Broadway, nasce a Vienna ed è figlio di un cantante d’operetta. La Compagnia Corrado Abbati propone in esclusiva, la nuova versione italiana di questa opera musicale leggera, che racconta la storia di uno snob professore di fonetica che accetta di trasformare un’incolta e rozza fioraia in una “signora”dell’alta società.

BIGLIETTI

Prosa – Operetta – Danza
Platea, Palchi Primo e Secondo ordine
intero 20 Euro
ridotto 18 Euro

Galleria
intero 18 Euro
ridotto 16 Euro

Palchi Terzo ordine
unico 16 Euro

Dialettale
unico 10 Euro

Una vita da pavura
Platea, Palchi Primo e Secondo Ordine
intero 22 Euro
ridotto 20 Euro

Galleria
intero 20 Euro
ridotto 18 Euro

Palchi Terzo Ordine
unico 18 Euro

Opera lirica
Platea, Palchi Primo e Secondo Ordine
intero 30 Euro
ridotto 24 Euro

Galleria
intero 24 Euro
ridotto 20 Euro

palchi Terzo Ordine
unico 20 Euro

PREVENDITA BIGLIETTI
Presso la biglietteria del Teatro della Regina

Il botteghino del Teatro della Regina sarà aperto per tutta la stagione teatrale dal mercoledì al venerdì dalle ore 15.30 alle ore 19.30, il sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00 e i giorni di spettacolo dalle ore 15.30 alle ore 20.30.

Da quest’anno sarà possibile acquistare i biglietti per tutti gli spettacoli della stagione da lunedì 16 novembre a conclusione della campagna abbonamenti.

 ABBONAMENTI

PROSA (6 spettacoli)
Platea, Palchi Primo e Secondo ordine
intero 90 Euro
ridotto 80 Euro

Galleria
intero 80 Euro
ridotto 76 Euro 

DANZA (4 spettacoli)
Platea, Palchi Primo e Secondo ordine
intero 60 Euro
ridotto 55 Euro

Galleria
intero 55 Euro
ridotto 50 Euro
Ridotto scuole danza (solo per iscritti)

 OPERA LIRICA (3 spettacoli)
Platea, Palchi Primo e Secondo ordine
intero 75 Euro
ridotto 70 Euro

Galleria
intero 60 Euro
ridotto 55 Euro

PROSA/OPERETTA/DANZA (11 spettacoli)
Platea, Palchi Primo e Secondo ordine
intero 170 Euro
ridotto 160 Euro

Galleria
intero 160 Euro
ridotto 150 Euro

REGINA 13 (Prosa, Danza, Comico, Operetta, Mostellaria)
Platea, Palchi Primo e Secondo ordine
intero 190 Euro
ridotto 180 Euro

Galleria
intero 180 Euro
ridotto 170 Euro

CARNET 7
95 Euro
L’abbonamento è valido per gli spettacoli a scelta su tutti i titoli Non è nominale e può essere utilizzato a piacere anche da 7 persone insieme per un unico spettacolo. L’assegnazione del posto sarà effettuata al momento della prenotazione telefonando almeno 5 giorni prima della data dello spettacolo scelto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 13.00 al numero 0541/966778

ABBONAMENTO COOP (6 spettacoli)
85 Euro
L’abbonamento è riservato ai soci Coop e l’assegnazione del posto sarà effettuata al momento della sottoscrizione per i seguenti spettacoli: Presidentessa, Dio della carneficina, Edipo Re, My Fair Lady, Una vita da pavura, Casanova.

CARNET REGALO
95 Euro
Regala un abbonamento! 5 spettacoli a scelta su tutto il cartellone (2 Prosa, 1 Danza, 1 Operetta, 1 Comico) con la possibilità di scegliere il tuo posto in anticipo e non fare file. Per avere il posto basta una telefonata almeno 5 giorni prima dello spettacolo dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 13 al numero 0541- 966778.

 • Conferma abbonamenti
Dal 21 al 26 settembre dalle ore 15.30 alle ore 19.30 (sabato compreso) la vendita degli abbonamenti è riservata agli abbonati alla Stagione 08/09 che intendono confermare il loro vecchio abbonamento mantenendo il posto occupato lo scorso anno con diritto di prelazione.

• Nuovi abbonamenti
Dal 7 ottobre fino a lunedì 16 novembre sarà possibile sottoscrivere i nuovi abbonamenti presso il botteghino del Teatro che osserverà i seguenti orari: mercoledì, giovedì, venerdì dalle ore 15.30 alle ore 19.30 ed il sabato mattina dalle ore 10.00 alle ore 13.00.

RIDUZIONI
Le riduzioni non sono cumulabili.
Hanno diritto alle riduzioni le persone fino ai 29 anni e oltre i 60 anni di età.
Ai lavoratori in mobilità o in cassa integrazione iscritti a CGIL -CISL-UIL, il Teatro della Regina riserva 30 abbonamenti e 20 biglietti scontati del 50% per ogni spettacolo.
Gli aventi diritto potranno rivolgersi alle sedi sindacali di zona per ottenere un coupon che darà diritto all’applicazione dello sconto al momento dell’acquisto presso la biglietteria del teatro.

L’acquisto degli abbonamenti potrà essere effettuata a partire dal 7 ottobre.

L’iniziativa è promossa in collaborazione con CGIL-CISL-UIL.

La direzione si riserva di apportare al programma le modifiche che si rendessero necessarie per cause di forza maggiore. 

Inizio spettacoli ore 21.15

A spettacolo iniziato non sarà consentito l’ingresso in platea.

 INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI
• TEATRO DELLA REGINA
Piazza della Repubblica 1
47841 Cattolica (RN) – Tel. 0541/966778

Ufficio Cinema-Teatro
Piazza della Repubblica 1
47841 Cattolica (RN) – Tel. 0541/966778 Fax 0541/830565

Potrebbe Interessarti Anche...

Sic Day 2015

Sic Day 2015

Sic Day 2015, motomemorial dedicato al Sic.