Eventi in Evidenza
SUP Stand Up Paddle

Stand Up Paddle: dove fare Sup a Cattolica

Il mondo degli sport non smette di proporre novità e nuove esperienze, per questo tra le attività del momento c’è lo Stand Up Paddle. Per praticarlo c’è bisogno di una tavola e una pagaia ma anche di un po’ di equilibrio. Nato in Polinesia, diffuso poi nelle Hawaii e successivamente anche in Europa diventa un’alternativa al surf perché più facile da gestire per neofiti rispetto all’equilibrio su una tavola da surf a corpo libero. Anche la cittadina marittima della Riviera offre la possibilità di praticare questa attività, alcuni Bagni propongono sia corsi per principianti che la possibilità di noleggiare l’attrezzatura. Ma scopriamo insieme dove è possibile praticare SUP a Cattolica

Stand Up Paddle: cos’è? 

È lo sport del momento: tavola, pagaia e via alla conquista del mare. Chiamato anche SUP è uno degli sport giovani e non troppo impegnativi che possono essere praticati anche da chi non è uno sportivo. A detta di chi ha iniziato a praticarlo anche in Italia, il SUP è un’attività molto divertente e appagante anche dal punto di vista dell’allenamento. Uno dei punti di forza di questo nuovo sport, è sicuramente il fatto che è possibile praticarlo sempre e ovunque, in qualsiasi specchio d’acqua, piccolo o grande che sia ed in qualsiasi condizione di vento. La tavola presenta uno scoop abbastanza pronunciato per non ingavonarsi, bordi spessi ed un volume ben distribuito su tutto l’outline, la zona di maggior supporto è la parte centrale, ma il galleggiamento è ottimo anche a poppa dove lo spessore della tavola è comunque notevole per sostenere bene il paddler. Le tavole si diversificano in base alle condizioni di utilizzo, sulla falsariga delle tavole da surf e da windsurf, quindi vasta è la scelta tra tavole “All Round” per acqua piatta, le versatili “Fun” per surfare le onde e divertirsi senza problemi, le “Shortboard” con design ad alte prestazioni. Queste ultime, eccellono nel “Pumping down the line-tails and massive carving turns” ma nello stesso tempo offrono galleggiabilità e scorrevolezza. Nato in Polinesia, è diffusissimo alle Hawaii, i primi a praticarlo furono i Beach Boys di Waikiki che negli anni ’50/’60 che iniziarono ad adottare questa tecnica per controllare meglio i gruppi di allievi surfisti e fare foto ai turisti durante le lezioni di surf. Successivamente famosi surfisti come: Dave Kalama, Laird Hamilton ed altri lo rivalutarono sfruttando la naturale predisposizione di essere usato tra le onde, nonché di utilizzare la pagaia per manovrarlo.

Ricapitolando, ecco qualche caratteristica che dovresti tenere a mente:

  • Si tratta di uno sport per tutti, anche principianti
  • Si può praticare in gruppo o in solitaria
  • Tonifica i muscoli, fa bruciare calorie ed è divertente
  • Migliora l’umore e riduce lo stress
  • Si può praticare tutto l’anno 

Dove praticare SUP a Cattolica

Se stai cercando dove praticare Stand Up Paddle nella località balneare romagnola devi sapere che hai l’imbarazzo della scelta. Per prima cosa vogliamo sottolineare l’esistenza di una scuola di SUP: si chiama SUP School 84 ed è accessibile direttamente dalla spiaggia; qui insegnano direttamente sul campo presso i Bagni Franco come praticare questo sport. Ad insegnare ci sono istruttori federali riconosciuti e qualificati che ti aiuteranno ad affrontare il mare scoprendo la passione per un nuovo sport. Se non hai l’attrezzatura è il posto giusto dove andare: presso i Bagni 84 puoi anche noleggiare tavola e pagaia per poter poi avviarti verso il mare e praticare indisturbato questa attività sportiva di tendenza. 

Perché dovresti provarlo

Questa tipologia di attività fisica ha in primis numerosi benefici sul corpo: il primo miglioramento è legato all’equilibrio che viene allenato già dalla prima lezione dando i primi risultati da subito ma non solo, lo sport seppur riservato anche ai principianti è impegnativo fisicamente, tanto da aver dato rapidamente un effetto di tonificazione. Ottimo e consigliato anche per chi vuole perdere qualche kg in vacanza o quanto meno non vuole ingrassare: secondo gli studi si possono bruciare circa 430 calorie all’ora! Come per tutti gli sport anche questa attività acquatica può darti degli obiettivi: che siano di velocità, tempistica o distanza lo decidi tu. Quello che è importante sottolineare però è che non si tratta di uno sport di gara, non è importante sfidare gli altri e si può praticare sia in gruppo che in solitaria

Potrebbe Interessarti Anche...

rustida cattolica

Festa Rustida di Pesce: l’evento food più atteso di Cattolica

Una tradizione che si rinnova di anno in anno e che viene organizzata dai bagnini …